Default text, this is the text that 3.x browsers will see You can have lot's of ˜ here in stead. Or you can use a script to write in text only if it's Netscape 4 (you have to do that so that the layer gets some content or the written in text won't show correct.


Cerca nel sito



HOME
1.1. TI INVITO A UN VIAGGIO - Stefano
1.2. Charles Baudelaire
1.3. Rimbaud
1.4. Un Elogio alla Passione
1.5. Dormono sulla collina
1.6. Il Sogno
1.7. Un grido contro il potere
1.8. La poesia di Pazienza
1.9. Qualcosa di mio
2.01.ELIZABETH - Letteratura al femminile
2.02. Isabella di Morra
2.03. Elizabeth Barrett Browning
2.04. Sylvia Plath
2.05. Emily Brontë
2.06. Florbela Espanca
2.07. Sibilla Aleramo
2.08. Eleonora De Fonseca Pimentel
BACHECA
Bibliografia e fonti
Il SurjaForum
L'ANGOLO DELLE FAVOLE
SALOTTO LETTERARIO



 Anthakarana
 Art Jewelry
 Blu Delfino Blu
 BluGoa
 Gli Occhi del Drago
 Il Ponte dell'Arcobaleno
 Il Raggio Verde
 La Pietra Verde
 Le Pietre delle Fate
 Moonwitch
 Navaratna
 Rainbowbridge
 Saraswati
 Silvermoon
 Spazio Cucina
 Surja
 SurjaAge

Torna alla Home del SurjaRing

Hai voglia di partecipare attivamente? Vuoi vedere pubblicato un tuo intervento inerente gli argomenti trattati all'interno di questo sito? INVIACI un messaggio illustrandoci l'argomento che desidereresti trattare: ti risponderemo al più presto richiedendoti l'invio del materiale, ed anche una tua foto, se vuoi.

Pubblicheremo gli interventi che, a nostro giudizio, saranno ritenuti più originali ed interessanti.
7. La scatola di latta

Angeli dei Sette Chakra
Gli Angeli dei Chakra si rivolgono ad animi in cammino verso un sempre maggiore e consapevole equilibrio personale.
Donarsi o donare un angelo dei Chakra è un gesto colmo di simboli e significati.

Visualizza tutti gli Angeli dei Sette Chakra>>>
di Mirella Pagin


Dedicata a mia nipote Lorenza


Riponeva le sue paure in una scatola di latta; poi, quando la luna illuminava il suo giardino, scendeva le scale a piedi nudi.
Così era più facile non fare rumore.
Le dita felpate, di un bianco gatto da esposizione, la precedevano sempre, uno scalino alla volta, per infilarsi nella gattaiola. Lei era piccola ma da quel foro nella porta non passava, così era costretta a far scattare la serratura. Un impercettibile suono che sembrava riempire il silenzio della casa addormentata percorrendo mobili, muri e suppellettili.
Ogni volta era una tortura.
L’attesa di una voce che tardava ad arrivare.
… Mamma e papà non si erano accorti di niente, nemmeno quella volta.
Non aveva paura. La paura del buio era stata rinchiusa molto tempo addietro.
Era stata la prima.
Un piede davanti all’altro lasciava impronte invisibili che si cancellavano all’incessante trascorrere dei secondi.
La vanga era troppo pesante, ma sapeva dove sua madre teneva gli attrezzi da giardino: il manico di legno e la punta di metallo, sembravano giocattoli, abbastanza piccoli da essere maneggevoli, abbastanza forti da servire allo scopo.
Coraggio!
Sissy, così chiamata per le sue arie da principessina, si era trasformata in due grandi occhi verdi e l’aspettava nel portico.
Si stava aggiustando i baffi.
Solo pochi passi, cinque scalini di legno che sotto il suo peso non cigolavano.
Ormai sapeva dove appoggiare i piedi. A destra del vialetto s’immerse nel prato.
L’erba, troppo alta, poteva accarezzarle le caviglie mentre la rugiada notturna s’incollava all’orlo della lunga camicia da notte tutta a fiori.
La paletta della mamma era al suo posto.
La mamma era molto ordinata e lei era sicura che crescendo avrebbe imparato.
Il grande albero di ciliegie gialle, che lo zio aveva portato dall’America tanti anni prima, la guardava minaccioso.
Generale: circondato dal suo esercito di cespugli odorosi, sembrava un gigante cattivo la cui ombra nera diventava sempre più grande nel mescolarsi continuo con tutte le altre.
Era un’impressione, solo una suggestione acutizzata dallo strillo indescrivibile di un pipistrello solitario. La bambina sapeva che l’albero era un amico: le sue radici custodivano segreti, i suoi rami proteggevano sogni, il suo tronco ospitava rifugi. Lo salutò entrando nel suo regno. Il prato inglese, diventato selvaggio grazie ad una primavera perfetta e alla mancanza di cure, si offrì docilmente alle sue piccole mani.
Fece proprio come le aveva insegnato papà.
“Un cerchio, tutto intorno, poi infili la punta della paletta e sposti con delicatezza le zolle erbose in modo che non si rovinino.
Ora scava una buca abbastanza profonda.
Metti la terra su un foglio di giornale o uno straccio e, quando hai finito, ricopri tutto.
La terra che avanza regalala alle rose.
Ricomponi il prato e schiaccialo un po’.
Se il lavoro è ben fatto, nessuno scoprirà mai il tuo segreto.”
“Il mio papà la sa lunga sulle questioni importanti!”
Ed ora, a dormire.
“Sissy, vieni anche tu?”
Non si era dimenticata di niente.
Era riuscita ad infilarsi sotto la trapunta di stoffa che la nonna aveva cucito a mano per lei e si era lasciata andare ad un sonno senza paure.
Il ronfo sommesso delle fusa di Sissy, ai piedi del letto, erano la ninna nanna che preferiva.
La certezza che tutto sarebbe andato bene.
Buonanotte.
© M.Pagin - Tutti i diritti riservati. È vietato utilizzare questo testo, anche parzialmente, senza autorizzazione.


Hai scritto una o più favole...
...e ti piacerebbe vederle pubblicate qui?
Scrivici!



Ti piace questo sito?
Invita anche un tuo amico a visitare il SurjaRing!
clicca qui


Collabora con noi!
C'è un argomento che ti appassiona
e desideri condividerlo nel web?
Hai voglia di diventare uno dei nostri?
Collabora con noi!
C'è uno spazio gratuito che ti attende
all'interno del SurjaRing.
Clicca qui
In riferimento alla recente legge del 2015 entrata in vigore il 2 giugno sui cookie, avvertiamo i visitatori che questo sito non utilizza cookie per raccogliere dati degli utenti ma solo cookie tecnici, necessari al funzionamento del sito e per consentire agli utente di accedervi.
Non dimenticare di iscriverti alle
NewsLetter del SurjaRing!


Vuoi un regalo dal SurjaRing? clicca qui




REGISTRATI
per ricevere novità
dal SurjaRing










Per la pubblicità su     questo sito clicca qui!

Segnala il SurjaRing     ad un amico

Partecipa al     SurjaForum

Fai di SurjaRing la tua     Home Page

Collabora con noi

Ascolta la SurjaMusica


Surja

Cristallidiluna

BluGanesha

Profumidoriente


Free Internet - Free e-mail
NAVIGA IN INTERNET con un accesso sicuro e veloce al costo di UNA TELEFONATA URBANA ed una casella e-mail con ANTISPAM e ANTIVIRUS!


ScambioBanner
Esponi un banner del tuo sito in SurjaRing!


SurjaTeam
Chi scrive in
SurjaRing?


Ars culinaria
La Locanda di Donna Sofia


SurjaForum
Partecipa anche tu al Forum del SurjaRing!


SurjaTeam
Chi scrive in SurjaRing?


Free Internet - Free e-mail
NAVIGA IN INTERNET con un accesso sicuro e veloce al costo di UNA TELEFONATA URBANA ed una casella e-mail con ANTISPAM e ANTIVIRUS!


I CHING
Consulta l'oracolo: un nuovo servizio offerto da SurjaRing


ScambioBanner
Esponi un banner del tuo sito in SurjaRing


SurjaForum
Partecipa anche tu al forum del SurjaRing!




SurjaTeam
Chi collabora con SurjaRing?

SurjaLink
I siti consigliati da SurjaRing

SurjaDono
Richiedi il dono del SurjaRing

ScambioBanner


powered by Neomedia

© Copyright Surja s.a.s. Tutti i diritti riservati.
È vietato utilizzare i contenuti di questo sito senza autorizzazione.